RELAZIONE CONTO CONSUNTIVO

ANNO 2001


Il primo consuntivo di questa Amministrazione é da ritenersi un documento importante per capire e valutare meglio il lavoro svolto in questi 8 mesi, ma anche per sottolineare le eventuali critiche politiche.
Bisogna evidenziare che in merito a questo consuntivo, passato in Commissione bilancio, noi abbiamo chiesto delle precise spiegazioni per puntualizzare le decisioni intraprese che ci sono state date, ma che non ci sembrano convincenti da accettare.
Al di là del mio pensiero personale, ritengo che le opere e gli investimenti di questa Giunta siano di minor profilo rispetto alle scelte di qualche anno fa.
Vorrei soffermarmi brevemente sul confronto tra il preventivo 2001 e questo consuntivo: ad un primo esame si può constatare che tra la Nostra previsione fatta l'anno scorso e quella attuale risultante dal consuntivo ci sia una differenza di circa 100 milioni di lire.
Lascio a Voi l'interpretazione, ma vorrei si constatasse che prima c'erano idee chiare e volontà di investimenti, che, a quanto pare, questa Giunta non riesce a portare avanti.
Ad una lettura più attenta di questo documento risultano evidenti, da una parte alcune considerazioni di carattere contabile, riferibili ad un Avanzo di Amministrazione di circa 711 milioni che comprende anche l'anno precedente, dall'altra una falsa affermazione di mancanza di soldi, dal momento che non abbiamo lasciato nessun debito.
Ecco perché se questa Giunta cominciasse a sostenere di aumentare le tasse, Noi non glielo permetteremmo mai.
I soldi ci sono, é chiaro che vanno spesi bene con investimenti ad hoc e idee chiare.
Andando sempre più a fondo in questo consuntivo, tra le entrate alla voce "Interessi attivi", troviamo una risorsa di circa 148 milioni che dimostra concretamente come nelle casse del Comune ci siano dei miliardi a disposizione.
E' interessante, invece, frazionare per così dire, questo consuntivo nei diversi punti in cui si articolava la campagna elettorale di questa Giunta:
  • Elettrosmog e onde elettromagnetiche:
    il nostro Sindaco allarmava senza giusta causa i cittadini, sostenendo la necessità di spostare la Scuola Elementare in quanto troppo esposta alle onde elettromagnetiche.
    Ora, dopo un anno e dopo aver eseguito tutti i controlli necessari, tutto é regolare e non c'é più da preoccuparsi.
    Tale questione, quindi, era solo un forte argomento politico mirato alle elezioni.
  • Question time:
    l'invenzione, nata per far incontrare i cittadini con la Giunta, ha funzionato una volta sola con i condomini di Viale Europa.
    Per di più, il problema affrontato non é stato risolto, ma é rimasto statico per un anno, senza che l'Amministrazione prendesse in piena considerazione le lamentele di questi cittadini.
  • Sicurezza :
    da quello che sembrava il fiore all'occhiello del Sindaco ci saremmo aspettati qualcosa di nuovo e di importante e invece é grande la Nostra sorpresa nel vedere che l'unica azione intrapresa é stata chiudere una Via con il consenso di 70 cittadini su 500 dopo circa sei mesi.
    Ci stupiscono le scelte strategiche del Sindaco, che ad ogni attacco si rifugia dietro giudizi di demagogia e che non considera, o non si accorge, come sul nostro territorio ci siano altre Vie con le stesse difficoltà.
    Non era forse opportuno fare uno studio su tutte le Vie del nostro Comune che hanno e creano problemi viari ? Non abbiamo ancora capito se il manuale "guida alla sicurezza" verrà ancora rivisto o verrà totalmente eliminato dal bilancio consuntivo; questi 5 milioni potrebbero servire per altre attività più importanti.
  • Sottopasso o sovrapasso:
    noi abbiamo a consuntivo circa 304 milioni per questa opera sull'ex statale 36, ma vorremmo conoscere che cosa intende fare il Sindaco, forse non é più importante come allora?
    Inoltre, qualche mese fa, abbiamo approvato una variante di PRG sull'area Omnia, ma non si sa ancora nulla: vorremmo conoscere le intenzioni dell'Amministrazione e se verrà adibita a verde pubblico come sostenuto da un suo Assessore.
  • Assistenza:
    poco é stato fatto per gli anziani, per gli handicappati, per i minori e sull'assistenza domiciliare; bisogna fare molto di più, dovete mettere a disposizione maggiori risorse e non sprecarle per spese inutili, come per esempio un computer portatile alla Polizia Municipale per la somma di 8 milioni!
  • Nuova Scuola Elementare:
    noi sosteniamo, e abbiamo sempre sostenuto anche in precedenza, che la costruzione di quest'edificio non voleva indebitare il nostro Comune ma era da considerarsi un investimento necessario e poco costoso. La costruzione della nuova scuola elementare, partita con un impegno di 6 miliardi, ora come ora verrebbe a costare ai cittadini di Cernusco (tutto compreso, Iva e progettazione) la somma di 4 miliardi e 330 milioni, grazie al miliardo avuto dalla Regione e agli sconti fatti sul 1° e 2° lotto.
    Il Sindaco dal canto suo ha sempre sostenuto che la nuova scuola elementare sarebbe costata 7,5 miliardi, e ora, in più ci troviamo ad avere sul capitolo scuola due importi uno di 150 milioni e un altro di 584 milioni con destinazione barriere architettoniche.
    Possiamo solo constatare che con pochi miliardi abbiamo costruito un edificio (che tutti ci invidiano) bello e funzionale in centro paese.

    Debiti, casse del Comune vuote, interessi passivi alle stelle, tutte queste cose erano le preoccupazioni del Sindaco, nulla di tutto questo invece é successo.
    Ci sono, però, grazie ad interessi passivi ridotti di circa 5 milioni e mezzo, soldi che non si spendono per paura o incapacità, per poi ammettere che bisogna aumentare le tasse perché non ci sono soldi.
    La tanto contestata rinegoziazione dei mutui avvenuta nel 1996, sostenuta anche dall'allora Assessore al Bilancio, non ha portato quella disastrosa situazione che ha sbandierato un suo sostenitore leghista; anzi, noi vorremmo che con l'estinzione dei mutui rinegoziati avessimo un guadagno sull'interesse ora calcolato al 7%, questa, tuttavia, é una semplice battaglia che deve portare avanti l'attuale Assessore al bilancio, mettendoci tutta la propria volontà per arrivare a risultati efficienti.
    In questi mesi avete provveduto solamente ad eseguire un'opera già finanziata da noi, vale a dire il parco pubblico di Via Monza, ma sappiamo che c'erano finanziati altri lavori, quali per esempio:
  • il 2° campo di calcio, e a questo proposito bisogna evidenziare che avete fatto una scelta non condivisa, rinunciando al contenzioso sul terreno e preferendo pagare la somma di 100 milioni per chiudere questa causa. Ora vorremmo almeno conoscere se questo campo di calcio avrà la possibilità di essere costruito;
  • il cimitero finanziato per 280 milioni;
  • il marciapiede di Via Spluga finanziato per 80 milioni;
  • la scaletta per raggiungere il centro sportivo finanziata per 25 milioni.
    Di tutte queste opere già finanziate non solo non si conosce l'effettiva applicazione e destinazione ma nemmeno se verranno realizzate o meno.
    Per la sistemazione dei locali degli Uffici Comunali ci sono impegnati circa 31 milioni, però il Sindaco, nel presentare il progetto della nuova piazza, ipotizza di spostare il Comune con un costo molto superiore, considerando invece che con questi soldi si potrebbe sistemare bene il Comune e lasciarlo dov'é.
    Come se non bastasse nelle linee programmatiche stilate il 20 luglio 2001 e approvate in Consiglio Comunale, lo stesso Sindaco sostiene con fermezza e se ne fa carico della piena ristrutturazione degli attuali edifici Comunali.
    E' chiaro quindi, anche alla luce delle idee poco chiare e spesso divergenti tra loro di questa Amministrazione che le nostre convinzioni e le vostre valutazioni sono contrastanti e che abbiamo un modo di valutare le cose del tutto antitetico.
    Proprio per questo siamo e ci sentiamo, con sensata coerenza, lontani da Voi.

  • Torna alla HOME PAGE