RELAZIONE SUL CONSUNTIVO ANNO 2000

RELAZIONE SUL CONSUNTIVO ANNO 2000

 

Con che senso di coscienza il Sindaco approva questo consuntivo, dopo che per un anno ha polemizzato su un bilancio poco credibile, preoccupato dai vari investimenti e più precisamente sui mutui accesi da questa minoranza?

Ora però che è seduto sulla poltrona da Sindaco tutto questo non gli interessa più, anche perchè in fondo sa che tutto quello detto era falso, e ci sarebbe da vergognarsi.

Democrazia Cernuschese non ha mai avuto paura degli investimenti perchè noi tutti sapevamo ciò che stavamo per fare, Lei invece no, perchè è timoroso e perchè la sua maggioranza, composta da 8/12 di persone di sinistra ed estrema sinistra, non ha le idee ben chiare.

Il palazzo di vetro e trasparente che Lei tanto decanta, non lascia minimamente spazio ad opere pubbliche, come abbiamo potuto notare nel suo programma elettorale: molto probabilmente questo palazzo così fragile avrà qualche scossa da qualche suo collaboratore e allora sarà molto più fragile.

Ciò che Lei ha chiamato, invece essere arroccati o addirittura arroganti ha fatto si che le abbiamo lasciato in eredità circa 500.000.000., compreso l’avanzo dell’anno precedente. Questa cifra solo per le prime emergenze, dovrebbe essere contento e ringraziarci, ma so che non lo farà.

Non le abbiamo lasciato nessun debito di  alcuna natura, anzi, abbiamo cercato di sollevarla da qualsiasi altro problema, quale:

- la Scuola elementare: tutta finanziata, 1° e 2° lotto. Ora che parliamo di scuola vorrei conoscere da Lei cosa ne farà di questa struttura, rimarrà scuola ? farà un referendum per cambiare uso o ne farà un centro culturale,  come sostenuto dalla sinistra assieme all’Oratorio San Luigi ? Il vice Sindaco, dopo tutte le scorribande da sostenitore del comitato contro la scuola, cosa le suggerisce? Andrà ancora casa per casa rincorrendo i cittadini per qualche altra firma, oppure sarà così sincero da dire che la scuola serve ma criticarla è servito di più per prendere il palazzo? Le bugie, lo sa, hanno le gambe corte.

- Del contributo Regionale di un miliardo cosa ne farà? Lo restituirà o le servirà per completare il suo progetto? Ai cittadini cosa dirà?.

Non parliamo dell’Esselunga per l’allargamento della quale abbiamo preso per OO.UU un miliardo e duecento milioni. Restituirà anche questi perchè sosterrà che non si doveva fare?

Tutte queste cose le dovrà dire ai cittadini, pienamente consapevole di ciò che dirà e farà.

Ritornando al punto di prima, è palese che la giunta Conrater le ha risolto diversi problemi uno su tutti quello del personale, senza aumentare nessuna imposta e facendole trovare tutto sistemato, ... in pratica Lei dovrà semplicemente gestirlo come meglio crede.

Tuttavia le abbiamo lasciato anche qualche problema:

- il concorso di idee.  Noi sapevamo quello che dovevamo fare, Lei non lo so. Le posso consigliare di usare una parte dell’avanzo per sistemare la casa albergo e la biblioteca: e le consegno queste idee del tutto gratis;

- Del secondo campo di calcio già programmato cosa farà?

- la viabilità, dell’allargamento di Via S. Ambrogio l’allargamento con parcheggio di fronte al cimitero cosa ne sarà? E per finire, dulcis in fundo, Via Verdi chiusa anche ai residenti. Lei le responsabilità sa proprio come gestirle: chiudendo tutte le strade che danno delle difficoltà, inventando il gioco dell’oca per poi invitare  ad un assemblea i cittadini  tenendo conto che solo 25 di questi hanno espresso il proprio consenso. Evidentemente questa è la democrazia della sinistra.

Noi le abbiamo mostrato che quello che diciamo è la verità. Si consideri, per esempio, il   mutuo a tasso zero nel quale Lei, Sindaco, quando è stato proposto, non credeva affatto perchè era in mala fede. E poi ancora, la costruzione della nuova scuola elementare, l’asilo e la semaforizzazione dell’incrocio sulla statale.

Lei è molto fortunato, perchè senza fare sforzi riuscirà a fare qualcosa che noi abbiamo proposto e lo prenderà per suo, come per esempio il marciapiede di Via Monza o qualche altra opera.

Ma Lei non si vergogna di prendere in giro i cittadini, i quali si aspettano un paese rinnovato e quasi totalmente cambiato?

Basti pensare anche all’Isola Ecologica, l’unica opera pubblica inserita nel suo programma elettorale. Sapendo che era tutto pronto, lo si può dedurre dal punto successivo all’ordine del giorno, in questi due mesi non avete fatto niente.                                                        

O come Lei, signor vice sindaco, dopo neanche una settimana risolveva un caso già risolto da noi a gennaio; bisogna proprio essere narcisi per andare sui giornali a dire certe cose, ma noi non glielo abbiamo permesso perchè appena saputa la notizia abbiamo mandato un volantino alla stampa con la rettifica e sull’oggetto che la stampa non ha riportato c’era a cappello una frase rivolta a Lei “ UNA QUESTIONE DI STILE O DELIRIO DI ONNIPOTENZA? “.

Va anche detto che lunedì ho incontrato l’Assessore al bilancio ci siamo confrontati ed è stato un incontro leale e corretto. Ho fatto notare come la penso, sarò vigile e attento e non transigerò, questo lui lo sa.

Noi voteremo a favore del consuntivo perchè ci crediamo, non siamo irresponsabili, anche perchè Lei di questo consuntivo non ha fatto niente. Se Lei voterà a favore sarà una piccola soddisfazione che, dopo tanti anni di amministrazione di questo Comune la sinistra approva un consuntivo neppure suo. Sarà per paura o perchè ora siete maggioranza ?                           

Ma Lei Signor Sindaco si dovrebbe perlomeno vergognare di votare a favore, dopo tutto quello che ha detto nell’anno trascorso, dopo aver auspicato di mandare a casa il sottoscritto, ed averci tacciato di una gestione inconsapevole.

Se fossi in Lei, ora farei il possibile perchè queste parole non fossero vere e per coerenza voterei contro o mi asterrei per essere leale almeno con me stesso.