RELAZIONE BILANCIO PREVENTIVO 2005

Anche quest’anno siamo qui ad approvare un bilancio preventivo alquanto cautelativo, come del resto tutti i bilanci fin qui approvati.

Sembra non sia facile per Voi programmare un bilancio vero, per poi fare, durante l’anno, diverse variazioni di bilancio….. perché?

La risposta è molto semplice: perché non riuscite ad avere una programmazione lineare, chiara, concreta e siete costretti a seguire una strategia frammentaria basata sulle esigenze del momento.

Se arrivano i soldi facciamo qualcosa altrimenti rimandiamo: ecco come potrebbe essere fotografata la Vostra linea politica.

E’ pur vero che aver inserito i Comuni inferiori a 5000 abitanti nel patto di stabilità è penalizzante per qualcuno, ma è anche vero che si è potuto fare una media delle spese sostenute nel triennio precedente, pertanto, se un Comune ha speso bene per opere pubbliche e non ha sperperato, ora come ora viene premiato e può spendere di più.

Ciò purtroppo non può avvenire a Cernusco Lombardone, perché non si è speso.

Per fortuna c’era il 2 lotto della Scuola Elementare, quello che ha previsto “Democrazia Cernuschese” nel suo programma elettorale, altrimenti l’analisi avrebbe evidenziato una triste casella vuota.

Ecco perché non aver speso in questi anni, a causa del patto di stabilità, oggi ci vede penalizzati grazie a questa Amministrazione.

Oggi, ad un anno dal termine del Vostro mandato, volete recuperare quello che non è stato fatto in quattro anni, perciò quando il Sindaco esce con un ciclostilato e commenta: “Pareggio impossibile” fa solo demagogia, vuol nascondere la propria incapacità così come quella del Suo Assessore ai Lavori Pubblici.

Ora io mi chiedo, se un Comune come il Nostro con un bilancio preventivo di 3 milioni di € non è in grado di sopportare un taglio di 33.000 € che è l’1%, cosa possiamo aspettarci da questi Amministratori?

Ovviamente, quando nel 2003 il Sindaco ha ricevuto dallo Stato trasferimenti per 584.967 € non si è affatto lamentato, ma quel che è grave è che non è riuscito neppure a spenderli per le opere pubbliche….. non era forse il momento giusto per ristrutturare Piazza della Vittoria? Invece di dormire e sperare di farlo oggi in tempi molto più brevi e con la paura di sbagliare, come nel caso dell’Asilo nido con banda incorporata, già da me contestato in altri momenti?

Sindaco Le chiedo con cuore Cernuschese di ponderare bene i lavori che andrà a fare per evitare poi di pentirsi amaramente in futuro.

Se analizziamo bene il bilancio nelle entrate extratributarie, ci troviamo ad avere una voce allarmante “Violazione al codice della strada” con un importo di 136.500 €, più di 250 milioni di lire, e invece nelle entrate tributarie troviamo un minimo aumento sull’ICI e sull’Addizionale Comunale, dopo che in tutti questi anni abbiamo combattuto perché queste imposte venissero aumentate nel modo più equo alla luce delle sostanziose differenze nei bilanci consuntivi.

D’altro canto, negli investimenti, ci troviamo ad avere una sola opera pubblica, vale a dire la ristrutturazione della ex Scuola Elementare, grazie a Noi, fautori della costruzione della Nuova Scuola Elementare.

Tuttavia, se dovessimo valutare questo bilancio con quelli precedenti, possiamo ammettere che questa Amministrazione è riuscita a far spendere ai cittadini di Cernusco Lombardone la consistente somma di 300 mila €, per spese superflue.

Voi mi direte che do i numeri, e in qualche modo qui di seguito ora ve li indicherò:

Acquisto e sostituzione di n. 4 autovetture, delle quali una di appena quattro anni “di vita”: sinceramente non ne vedevo il motivo;

Acquisto computer e stampanti all’Ufficio Polizia Locale, di cui uno portatile, per circa 8.000 €;

Adeguamento illuminazione pubblica (ad oggi non ancora completata)

Acquisto pannelli solari al Centro Sportivo (non richiesti da nessuna Associazione, ma frutto di un pallino personale dell’Assessore Amato).

Questo per i cittadini è stato un danno (altro che patto di stabilita!). I soldi vanno spesi bene anche perché molto spesso mi viene da domandare: ma se Noi nel 2001 non Vi avessimo lasciato in eredità circa 500 milioni di Lire cosa avrebbe fatto questa Amministrazione?

Quest’ultima, per di più, è stata fortunata ad avere avuto in questi anni la compartecipazione dell’IRPEF (che ha potuto usare come spesa corrente) – convenzione con l’Enel gas – diritto di superficie ecc… poveri cittadini Cernuschesi, senza questi extra avreste avuto un aumento su tutte le imposte, come già sostenuto in altre sedi dal Nostro Sindaco, altroché l’applicazione dell’Addizionale Comunale.

Noi, coerenti fino alla noia, abbiamo sempre sostenuto e oggi lo sosteniamo ancor di più, che il Nostro Comune gode di ottima salute e che non ha bisogno di aumentare le tasse, bisogna solamente e semplicemente cambiare Amministratori.

Rimango allibito che nella Vostra relazione triennale abbiate inserito le tre fantomatiche E: Efficienza – Efficacia – Economicità, me le avete letteralmente sottratte, perché erano il mio cavallo di battaglia, ma non ha importanza perché so benissimo che non sarete mai all’altezza di usarle nel modo giusto.

Mancano circa ancora 300 giorni lavorativi per le Elezioni del 2006, e a questo punto non posso esimermi dal valutare fattivamente il lavoro eseguito da questa Giunta nei 1416 giorni già trascorsi….. consideratelo un giudizio personale ma anche uno stimolo per il futuro a fare meglio e di più:

Sindaco................................. Impegno Voto 6 Risultato Voto 5 ½

Assessore al Bilancio............. Impegno Voto 6 Risultato Voto 5 ½

Assessore ai Lavori Pubblici.. Impegno Voto 5 Risultato Voto 4

Assessore ai Servizi Sociali.... Impegno Voto 6 Risultato Voto 5 ½

Assessore all’Ecologia........... Impegno Voto 6 Risultato Voto 5 ½

Delegato all’Istruzione............ Impegno Voto 6 Risultato Voto 5 ½

Delegato allo Sport................ Impegno Voto 5 Risultato Voto 4

Democrazia Cernuschese, consapevole di quello che ha sostenuto in questa relazione, era dell’avviso di votare contro a questo bilancio preventivo 2005, ma vista la buona volontà della maggioranza di inserire in questo bilancio il contributo Statale di 250.000 € alla Parrocchia San Giovanni Battista, dopo diverse e dibattute riunioni con svariate opinioni ha deciso di astenersi.